False fatture e pagamenti – Cassazione, III Sez., sent. n. 30159 del 6 giugno 2017

La Corte di Cassazione è intervenuta nuovamente in tema di reato per fatture per operazioni inesistenti (articolo 8 del D.Lgs. 74/2000).

FattureLa Suprema Corte, riformando la sentenza del 10 novembre 2016 la Corte d’Appello di Venezia, ha affermato che la condotta del contribuente che disponga il pagamento di fatture (presuntivamente false) e la registrazione delle medesime nei registri contabili, costituiscono ele-menti rilevanti che devono essere considerati dal giu-dice penale e che portano alla esclusione della condanna per il reato di emissione di fatture false.

A nulla rileva che l’emittente stessa abbia omesso di presentare le dichiarazioni fiscali ed i relativi versamenti in quanto da tali circostanze non deriva necessariamente l’inesistenza oggettiva delle operazioni indicate nelle fatture incriminate.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...