ETICHETTATURA VINI: COESISTENZA DI DENOMINAZIONE D’ORIGINE E VARIETà DI UVA

Il Tribunale UE, con la pronuncia del 9 settembre 2020 nella causa T-626/17, afferma per la prima volta la possibilità di coesistenza tra una DOP (Denominazione di Origine Protetta) e una varietà vegetale di uva, stabilendo tuttavia alcuni requisiti ai quali il titolare della varietà vegetale di uve, deve attenersi per legittimare l’esercizio del diritto, infatti, le dimensioni dei caratteri del nome della varietà che nell’etichetta, devono apparire nello stesso campo visivo e in caratteri di dimensioni inferiori rispetto a quelle utilizzate per la DOP.

Dott. Filippo Scazzariello (SLF)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...